Risk management

L’Enterprise Risk management è un processo trasversale che permette al Management di un’azienda di avere ragionevoli garanzie sul conseguimento degli obiettivi aziendali grazie a decisioni consapevoli, basate sulla conoscenza del profilo di rischio complessivo dell’azienda, sulla mitigazione dei rischi tramite appositi piani d’azione, nonché su flussi informativi strutturati.

L’attuale contesto economico di riferimento, il conseguente clima di generale incertezza e l’evoluzione normativa, sia essa trasversale ai settori di attività o specifica di taluni tipi di business, impongono sempre più spesso e con maggior forza al Management di un’azienda il tema della corretta identificazione, misurazione, monitoraggio e gestione dei rischi a cui la stessa risulta esposta.

La best practice internazionale in tema di risk management e governance aziendale ha prodotto, per le aziende che l’hanno adottata, un significativo miglioramento nell’efficienza dei processi aziendali con conseguente ottimizzazione di costi e risorse. Non meno significativa è la progressiva trasformazione dell’atteggiamento nei confronti del rischio che da ‘difensivo’ è divenuto ‘proattivo’ volto quindi, da un lato, a beneficiare della accezione ‘positiva’ del rischio che, in quanto evento dall’esito incerto, può essere spesso trasformato in opportunità (ad esempio utilizzando in senso speculativo la variazione di prezzo delle materie prime) e, dall’altro, ad effettuare un’analisi del rischio dinamica, che sia in grado di prevedere l’insorgenza di nuovi rischi o la modifica di quelli esistenti.

Lo sviluppo di modelli di Enterprise Risk management consente quindi alle aziende di:

  • Conoscere e valutare tutti i rischi ai quali sono esposte.
  • Identificare i rischi prioritari sui quali focalizzare primariamente l’attenzione.
  • Individuare leve di azione volte a contenere i rischi di natura operativa e di business attraverso interventi su strumenti di governance, organizzazione, processi e sistemi di controllo, oltre che rifocalizzare la politica assicurativa.
  • Disegnare il modello di risk governance.
  • Identificare i potenziali ambiti di lavoro per ridurre i rischi di natura strategica e definire una road-map coerente con gli obiettivi strategici delle aziende.