Passaggio generazionale

Sempre più frequentemente, da qualche anno a questa parte, si parla di Trasferimento d’Impresa e Passaggio generazionale, ovvero quel momento a volte critico in cui un figlio succede al padre nella gestione organizzativa e strutturale dell'azienda, un momento naturalmente inevitabile per molte piccole e medie imprese italiane.

Trasferire da una generazione all’altra il know-how, le conoscenze e le competenze manageriali di gestione di un’azienda, acquisite in anni di esperienza, è indubbiamente un punto di forza delle PMI, rispetto alle grandi imprese fortemente strutturate ma, come accade per ogni punto di forza, è fondamentale riconoscerlo e sfruttarlo nel modo più vantaggioso.

Il Passaggio generazionale è una fase molto delicata che in Italia arriva a determinare il fallimento del trenta per cento delle imprese che intraprendono questo percorso evolutivo, provocando nel contempo la perdita di moltissimi posti di lavoro, nonché la dispersione del patrimonio di conoscenze, di capacità manuali, di tradizioni, di legami con il territorio rappresentati dalle nostre aziende.

Per eludere i possibili rischi, rappresentati dall’approccio con questo stadio di naturale evoluzione aziendale, le imprese possono avvalersi di supporti esterni, consulenti preparati che ricoprano il ruolo di supervisori e coordinatori di tutte le fasi del processo di transizione ed al tempo stesso allenatori dei successori prescelti dalla proprietà per portare l’azienda nel futuro.